Infortuni calcio: i più comuni e quelli che richiedono ausili sanitari

Infortuni calcio: i più comuni e quelli che richiedono ausili sanitari

infortuni calcioInfortuni calcio: dall’affaticamento alla contrattura, fino alla distorsione e alla lesione del legamento, ecco quali hanno bisogno di ausili sanitari.

Il calcio è lo sport più popolare in Italia e quindi uno tra quelli che statisticamente provocano il maggior numero di infortuni nel nostro paese. Parliamo infatti di uno sport di contatto che espone inevitabilmente i giocatori al rischio di traumi o contusioni.
Ma quali sono gli infortuni più frequenti nel calcio? E quali sono i tempi di recupero per ciascuno di essi? Partiamo dai più comuni per arrivare a quelli più nvalidanti che potrebbero richiedere il ricorso ad ausili sanitari.

Il trauma

Un’azione nel calcio espone il giocatore ad uno scontro fisico che spesso include botte contro i chiodi degli scarpini dell’avversario. Oltre ad evidenti ferite, abrasioni o escoriazioni anche i muscoli, le articolazioni e le ossa potrebbero subire traumi.

Inoltre, frequentemente le conseguenze di un trauma potrebbe essere un’ecchimosi. Essa consiste nella formazione di una macchia violacea nella parte offesa, la cui causa va ricondotta alla penetrazione di sangue tra i tessuti che di solito si verifica a distanza di qualche giorno dall’avvenuto infortunio.

Come guarire da questo infortunio? In questi casi è sufficiente applicare ghiaccio e pomate apposite nella zona interessata. Questi rimedi alleviano i sintomi in poco tempo.

Affaticamento muscolare

Quando si gioca a calcio si sforzano costantemente i muscoli. Talvolta si può avvertire un dolore improvviso, la causa potrebbe essere una contrattura involontaria. Come nel caso del trauma, anche per questi episodi bastano ghiaccio, pomate adatte e un riposo totale.

Contrattura

Una contrattura è provocata dalle medesime cause dell’affaticamento muscolare. Tuttavia, in questi casi il muscolo non è in grado di funzionare bene in conseguenza dell’aumento di volume delle fibrille. Il dolore è comunque di lieve entità e non eccessivamente acuto.

Quando si verifichi una contrattura, è caldamente raccomandata l’inattività totale della parte interessata, sebbene non si tratti di un grave incidente.

Stiramento

Un’eccessiva estensione del muscolo potrebbe provocare uno stiramento, cioè un eccessivo allungamento delle fibre muscolari. Questo è un infortunio decisamente più serio della casistica precedente. Uno stiramento provoca dolore acuto e spasmi in quanto il muscolo non è più in grado di assecondare l’elasticità richiesta.

Nonostante sia un incidente più complesso, anche uno stiramento muscolare può essere curato con i metodi classici già esposti in precedenza. Per riprendersi del tutto bisogna astenersi dal fare sport per 15-20 giorni.

Strappo muscolare

Se lo stiramento consiste nell’allungamento eccessivo delle fibre muscolari, nel caso dello strappo esse vengono addirittura recise. La gravità dell’infortunio si misura su una scala di tre gradi in relazione ai quali cambiano tempi di recupero e cure richieste, a questo punto di tipo fisioterapico.

Distorsione

Finora abbiamo analizzato incidenti legati al sistema muscolare. La distorsione ha invece a che fare con le ossa, in particolare al ginocchio, piede e caviglia. Queste sono infatti le articolazioni maggiormente sollecitate nel calcio. Ciò non esclude tuttavia che anche gli arti superiori potrebbero essere coinvolti in un incidente. In seguito ad uno scontro fisico o ad un movimento innaturale, l’osso si modifica e si gonfia; la conseguenza inevitabile è un forte dolore.

Per un recupero totale, il giocatore deve sottoporsi ad applicazioni ripetute di ghiaccio, sedute di fisioterapia e deve immobilizzare per il resto del tempo l’arto interessato.

Lesione dei legamenti del ginocchio

La rottura o la lesione dei legamenti sia crociati che collaterali del ginocchio è l’infortunio più grave per gli sportivi del calcio. Si tratta in realtà di un incidente legato a doppio filo ad una distorsione. Infatti i legamenti uniscono le articolazioni alla struttura scheletrica. La conseguenza di una lesione è il dolore intenso, il gonfiore dell’arto e l’impossibilità di caricarlo di peso.

Tale infortunio è talmente serio che potrebbe rivelarsi necessario intervenire chirurgicamente. Ovviamente i tempi di recupero per risanare il legamento sono molto lunghi.

Soprattutto per gli infortuni che coinvolgono le ossa, come la distorsione o la lesione dei legamenti del ginocchio, l’immobilità completa dell’arto è un’imposizione tassativa. Dunque in questi casi è necessario avere momentaneamente a disposizione una carrozzina. Ma quale scegliere? Forse non tutti sanno che esistono moltissime tipologie di sedie a rotelle che variano in funzione di diversi criteri come l’altezza, il peso o il grado di autonomia del paziente. Ecco perché rivolgersi ad esperti è sempre la scelta migliore.

Hai subito una distorsione o una lesione de legamento giocando a calcio? Non sai a chi rivolgerti per un ausilio sanitario a noleggio? Non conosci il modello di sedia a rotelle più adatto alla tua necessità? Chiama M.I.A. Medical al 3336210314 e sapremo darti la migliore consulenza per una carrozzina adatta alla tua situazione che ti aiuterà ad affrontare con tranquillità e agio la tua riabilitazione.